Tedesco (LCII)

NORME SUGLI ESAMI DI LINGUA TEDESCA
  • Gli/le iscritt* al 1° anno possono sostenere l’esame di tedesco MONO1 soltanto dopo la fine del primo anno accademico, nelle sessioni estiva (giugno), autunnale (settembre) o invernale (gennaio).

     Si consiglia quindi anche a chi è in possesso di un certificato linguistico di frequentare monolingua (a libera scelta del livello come suggerito nell'elenco e in accordo con l'insegnante) per mantenere il livello linguistico!

     Il blog su moodle (dove trovare compiti, riassunti delle lezioni e materiale didattico e di esercizio (scaricabili esclusivamente per l'uso personale) sarà accessibile a tutti i livelli – da richiedere i codici di accesso a barbara.geratz@unisi.it.

 

  • L’esame di tedesco MONO2 può essere sostenuto soltanto dopo aver superato l'esame di Lingua e traduzione tedesca I completo (Mono1+Mediazione1)

 

  • L’esame di tedesco MONO3 può essere sostenuto soltanto dopo aver superato l'esame di Lingua e traduzione tedesca II completo (Mono2+Mediazione2)
FORMATO DEGLI ESAMI DI TEDESCO MONOLINGUA

Durata: 2,5 ore

Formato:

  1. prova d'ascolto (20% del voto finale - senza dizionario)
  2. esercizio di grammatica scritto (30% del voto finale - senza dizionario)
  3. comprensione di un testo scritto mediante domande riferite al testo (20% del voto finale - senza dizionario)
  4. esercizio di produzione scritta con la possibilità di usare il dizionario bilingue cartaceo che ogni studente dovrà portare da sé (30% del voto finale). L'esercizio è volto a comprovare il lessico e l'apprendimento delle principali strutture grammaticali dei livelli QCER:
    • A2 per Mono1
    • B1 per Mono2
    • B2 per Mono3

Il tempo sarà gestito dal/la candidato/a stesso/a.

Quando avrà finito le parti 1-3 li consegnerà per dedicarsi alla parte 4 con l’aiuto del dizionario.

Si consiglia di dedicare 15-20 minuti all’ascolto e alla lettura, e 45-60 minuti alla grammatica e allo scritto.

http://www.cla.unisi.it/node/1012
Creato 2023-10-23 ultimo aggiornamento 2023-12-11, a cura di Gabriele Gatti